EsseTi: la salvezza matematica è rimandata

Pubblicato il Pubblicato in Senza categoria

EsseTi Pallavolo Nardò –Andrea Maglie Leverano 2 – 3 (25-21, 23-25, 25-20, 18-25, 17-19)

EsseTi Pallavolo Nardò: Camisa 1, De Bitonti 4, Bove E. 7, Fasano 8, Corciulo Leuzzi 10, Cecere 12 (K), Scazzi 13, Cuppone 17, Calò 18, Romano 72, POtenza 99, Boccarella 11 (L). All: Torchia

Andrea Maglie Leverano: Dellanna 3, Mancino 4, Cagnazzo G. 5, Mazzotta 7, Miraglia 12, Cagnazzo S. 13, Muci A. 14, Muci M. 30, Taurisano 24, Benegiamo 52 (L1), Muya 51(L2). All:

Arbitro: Resta G. (LE).

EsseTi Pallavolo Nardò: muri vincenti 7, sbagliati 13 – battute vincenti 7, sbagliate 9 – attacchi vincenti 41, sbagliati 20

difese sbagliate 27 – ricezioni sbagliate 3.
Al pubblico del Palapasca rimane in gola l’urlo che, ad un certo punto della serata, stava per sprigionarsi. Quella parola che significa il raggiungimento di un traguardo enorme per la neopromossa società del Presidente Torchia, “salvezza”, non può essere ancora scritta a caratteri cubitali nei comunicati e, soprattutto, nell’animo di chi ha a cuore le sorti della squadra gialloblu.

Ancora una volta la EsseTi ha giocato con grande ardore una partita gagliarda, ma un po’ l’inesperienza, un po’ un calo fisico, un po’ l’indubbia forza del Leverano, peraltro alla ricerca dei punti per un miglior piazzamento nei playoff, hanno rimandato la decisione del campionato neretino. La società spera in un nutrito sostegno di pubblico al seguito della squadra per sostenerla nella partita di Lecce contro la Bee Volley.

Le formazioni

Al via Torchia mischia le carte e propone una ventata di freschezza schierando l’indiscusso Fasano in palleggio e Cecere opposto, Potenza e Bove E. in banda, Romano e Cuppone al centro con il solito Boccarella libero.
La cronaca

1° set. L’inizio della EsseTi è entusiasmante grazie ad un’ottima battuta ed a una buona difesa. La splendida gioco dei neretini porta al primo time out chiamato dal Leverano (18-14). Leverano è, per ora, annichilito dai Neretini, che risultano superiore in tutte le fasi di gioco. Prova a svegliarsi dal torpore il Leverano, e recupera qualche punto ma è un fuoco di paglia perchè i gialloblu riallungano immediatamente. Il set è ormai deciso e termina 25-21. Splendida EsseTi in questo primo parziale.

2° set. Il secondo parziale, Nardò riparte con le stessa formazione e nello stesso modo del primo. Però il monologo del primo parziale viene interrotto dal risveglio degli ospiti che grazie anche ad i troppi errori in difesa e muro dei neretini completano la rimonta e costringono coach Torchia al chiamare il primo time out (14-15). La compagine ospite tiene in pugno il vantaggio e resiste anche al ritorno dei padroni di casa che si portano a -2 (18-20). Poi sul 21-23 La EsseTi ha un passaggio a vuoto, Leverano non si fa pregare, ne approfitta ed il parziale è chiuso 23-25.

3° set. Il terzo parziale è più equilibrato e, anche se a strappi, le due squadre rimangono vicine nel punteggio. La tensione per l’avvicinarsi o l’allontanarsi degli obiettivi inseguiti per tutta la stagione gioca la sua parte e si vede qualche errore in più in campo. Il primo vantaggio importante è della EsseTi (12-8). La squadra neretina fa valere la propria forza e mette sotto pressione i biancoblu (19-13). Anche se gli ospiti lottano su ogni pallone, il parziale è della EsseTi (25-20) con una schiacciata, manco a dirlo, di Cecere).

4° set. Il Leverano subisce la sconfitta del parziale precedente e parte contratto. Poi però trova fiducia e non è più remissivo come nel precedente parziale. Per la compagine di Coach Torchia la partita si fa davvero difficile (12-15) al primo time out). In questa fase è Leverano a dominare ed al secondo time out gli ospiti conducono 15-21. La EsseTi non riesce ad essere brillante come negli altri set. Stavolta il monologo è ospite. Il parziale segna il riequilibrio del punteggio (18-25).

5° set. La frazione si apre sapendo che i neretini possono salvarsi vincendo al tie-break. Ma la tradizione è sfavorevole. Nella gara d’andata Leverano vinse proprio al  al 5° set. Ed infatti gli ospiti partono di slancio e costringono Torchia a chiamare il primo Time out (2-6). Al cambio di campo, sul punteggio di 4-8, l’arbitro assegna un cartellino giallo a Nardò. Sembra il segno della resa. Ma i neretini ci provano ed incredibilmente inanellano una serie positiva e si portano in vantaggio 11-9. Il Leverano però non molla e recupera e si porta ancora una volta avanti 12-13. I neretini rimangono comunque attaccati al match sorpassano nuovamente gli ospiti e si procurano il match point 14-13, che però sprecano. Da questo momento in poi è una bolgia e la lotteria dai vantaggi la fa da padrona. La fortuna aiuta gli audaci e gli ospiti approfittano dello sbandamento dei padroni di casa e la salvezza della EsseTi si infrange sul muro avversario, un muro che segna l’ennesimo tie-break sfortunato per i gialloblu e la salvezza è rimandata.

Le interviste

Laconica Coach Torchia: “Sono stremata. E’ stata una partita durissima. Eravamo partiti bene e i ragazzi sono stati bravi per almeno un’ora, ma non è bastato. E’ tutto rimandato a sabato”.
Pensavamo che avremmo dovuto lottare fino in fondo e così è. Abbiamo la motivazione, la squadra c’è e si merita la salvezza. Veniamo da alcune partite non giocate bene, ed abbiamo raccolto poco. Non sottovaluteremo l’avversaria, perché la posta in gioco è troppo importante, anche se si tratta di affrontare la neo capolista”.
Intanto prosegue frenetica l’attività del settore giovanile, ed gli Under 14 ottengono un ottimo risultato battendo per 3-1- i pari età della Azzurra Lecce e continuando a consolidare il secondo posto in classifica e portandosi a -4 punti dalla capolista Surbo.

Ha avuto inizio anche il Campionato di prima divisione giovani riservato agli Under 17. Brutto esordio dei Neretini dove in quel di Taranto, hanno subito una bruciante sconfitta per 3-0. Ma siamo ancora alla prima giornata ed i giovani della EsseTi possono ancora rialzare la testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *